Esame terza media 2018: date, tesina, nuovo test Invalsi e prove

Di Chiara Casalin.

Esame terza media 2018: come funziona? La guida su date, prove scritte, tesine, prova Invalsi e orale. Ecco cosa dovete sapere sull'esame 2018

ESAME TERZA MEDIA 2018

Calendario esami terza media 2018
Calendario esami terza media 2018 — Fonte: istock

L'esame di terza media è la prova che gli studenti dell'ultimo anno delle scuole medie devono affrontare per accedere al primo della scuola secondaria di secondo grado. Gli alunni che affronteranno l'esame di terza media 2018 sono più fortunati rispetto agli studenti degli anni scorsi: prima, gli esami, consistevano in tre prove scritte più il test Invalsi che faceva media e l'esame orale (in cui si deve presentare anche la tesina di terza media).

Da quest'anno invece, con la riforma l'esame di terza media l'esame ha subito diversi cambiamenti. Il test Invalsi 2018 non è più parte della prova conclusiva e non farà media con gli scritti e l'orale: l'Invalsi si è svolto infatti nel mese di aprile e la partecipazione rappresentava comunque un requisito necessario per l'ammissione all'esame terza media 2018. La riforma investe però anche le prove scritte: cambiano le tracce la prova d'italiano, quelle di matematica e di inglese. Rimane l'orale, anche se sarà valutato con metodi diversi, e la tesina.

  1. Che cos’è l’esame di terza media
  2. Come essere ammessi all’esame
  3. Le date dell’esame di terza media 2018
  4. La prova di italiano
  5. La prova di matematica
  6. La prova di lingua straniera
  7. Il test Invalsi di terza media 2018
  8. La prova orale
  9. La tesina per l’esame di terza media
  10. La mappa concettuale di terza media
  11. Il voto finale dell’esame

1. CHE COS’E’ L’ESAME DI TERZA MEDIA

L’esame terza media 2018 è una prova che ha lo scopo di accertare la tua preparazione, per verificare che tu abbia tutte le conoscenze necessarie per passare alla scuola superiore di secondo grado, cioè le scuole superiori.
L’esame è composto da:

  • Una prova di italiano
  • Una prova di matematica
  • Una o due prove di lingua straniera
  • Una prova orale

2. COME ESSERE AMMESSI ALL’ESAME DI TERZA MEDIA

Per poter fare l’esame occorre prima essere ammessi. Ottieni l'ammissione all’esame se, alla fine dell’anno scolastico:

  • Hai sostenuto il test Invalsi 2018;
  • Hai frequentato almeno tre quarti dell’orario di lezione dell’intero anno scolastico.

Grazie alla riforma, potrai essere ammesso all'esame anche con una media inferiore al sei. Ricordati però che il voto di ammissione fa media con la valutazione delle prove scritte e del colloquio orale. Una volta che i tuoi professori avranno verificato che hai i requisiti per essere ammesso all’esame ti assegneranno un giudizio di idoneità, per un massimo di 10 (ottimo) che rappresenta un voto riassuntivo del tuo andamento scolastico durante i tre anni di scuola media.
Qualche giorno prima dell’esame la scuola pubblica il tuo voto finale grazie al quale saprai con quale punteggio sei stato ammesso oppure non ammesso alle prove. La non ammissione deve essere deliberata all'unanimità in sede di scrutinio, solo in casi eccezionali e comprovati da specifica motivazione.

3. LE DATE DELL’ESAME TERZA MEDIA 2018

L’esame di terza media 2018 si svolge a giugno, qualche giorno dopo la fine della scuola. Le date delle prove scritte e degli orali, però, non vengono stabilite dal e, quindi, sono diverse da scuola a scuola.
Le date di tutte le altre prove ti vengono comunicate dalla scuola qualche settimana prima dell’esame.
Se non riesci a fare l’esame a giugno – per motivi di salute o altre gravi cause - puoi affrontarlo in un momento successivo, nelle cosiddette “sessioni suppletive” organizzate dalla scuola prima dell’inizio del nuovo anno scolastico.
Il nuovo test Invalsi si svolgerà ad aprile in una data tra il 4 ed il 21 aprile. Sono le scuole a decidere quando somministrare il test e, dunque, le date potranno essere diverse da scuola a scuola, ma sempre nell'arco temporale previsto dal Miur.

4. LA PROVA DI ITALIANO DELL’ESAME DI TERZA MEDIA

Durante la prova di italiano la commissione d’esame, che è composta dai tuoi professori e da un presidente esterno, cioè un professore che viene da un’altra scuola, ti presenterà alcune tracce. Le “tracce” sono i possibili temi che puoi svolgere. Dopo averle lette tutte puoi scegliere di sviluppare la traccia del tema di italiano che ti piace di più, a seconda delle tue preferenze e delle tue capacità di scrittura.

Con la riforma sono cambiate le tracce di italiano, che diventano:

Allenati con le tracce previste dalla prova di italiano fino all'anno scorso:

  • Per la comprensione e sintesi di un testo puoi allenarti con le nostre risorse sulla traccia di relazione su un libro: qui ti viene chiesto di scrivere un tema su un libro che hai letto durante l’anno scolastico. Nel tuo elaborato dovrai soffermarti su autore, trama , narratore , personaggi e stile usato. Vai all’approfondimento sulla relazione di un libro.
  • Per l'elaborazione di un testo argomentativo dai un'occhiata alla guida per affrontare il tema di attualità: in questo tipo di tema ti viene chiesto di esprimerti su fatti di attualità di cui si sente parlare spesso in tv e che avrai affrontato anche a scuola. Tra gli argomenti di cui si parla più spesso anche in classe ci sono l’immigrazione, il bullismo ed il rapporto tra i giovani e social network. Vai all’approfondimento sul tema di attualità.

5. LA PROVA DI MATEMATICA DELL’ESAME DI TERZA MEDIA

L’esame di matematica di terza media è una prova interna perché viene preparata dalla commissione d’esame e non dal Ministero dell’Istruzione. La traccia di matematica propone allo studente alcuni problemi e domande sui seguenti argomenti:

  • Geometria solida
  • Algebra
  • Geometria analitica o calcolo delle probabilità e statistica
  • Fisica o scienze o tecnologia

La commissione d'esame dovrà preparare tre tracce sulla base di questi argomenti secondo tre diverse tipologie di test:

  • Problemi matematici
  • Quesiti a risposta multipla
  • Quesiti a risposta aperta

Delle tre tracce predisposte dalla commissione, il giorno della prova di matematica ne verrà estratta solo una. Per svolgere la prova hai a disposizione tre ore di tempo e, se la commissione lo permette, puoi usare una calcolatrice.
Vai all’approfondimento sulla prova di Matematica.

6. LA PROVA DI LINGUA STRANIERA DELL’ESAME DI TERZA MEDIA

Un’altra prova dell’esame terza media 2018 è quella di lingua straniera. La prova è unica ma divisa in due sezioni: una per la prova di inglese e l'altra per la seconda lingua straniera studiata. La commissione dovrà valutare le competenze degli studenti secondo i livelli del Quadro Comune Europeo di riferimento:

  • A2 per l'inglese
  • A1 per la seconda lingua straniera

I test e le domande della prova saranno preparati dalla commissione e fra diverse tipologie:

  • Questionario di comprensione del testo a risposta chiusa e aperta;
  • Completamento o riordino o trasformazione di un testo;
  • Elaborazione di un dialogo;
  • Lettera o e-mail personale;
  • Sintesi di un testo.

Tra queste tracce il giorno della prova ne verrà estratta una.
Allenati alla prova di inglese con la comprensione del testo e lettere o e-mail a un amico:

  • La lettera ad un amico in inglese: ti può essere chiesto di scrivere una lettera o e-mail in cui ti presenti ad un nuovo amico di penna, oppure in cui racconti ad un tuo amico dove andrai a scuola l’anno prossimo. Leggi un esempio di lettera ad un amico in inglese.
  • La comprensione di un testo in inglese: per svolgere la traccia devi leggere attentamente il brano in lingua proposto e poi devi rispondere, sempre in inglese, alle domande sul contenuto del testo (sia a risposta chiusa che a risposta aperta). Leggi un esempio di traccia svolta sulla comprensione.

Se nel tuo istituto è previsto lo studio di una seconda lingua, ad esempio il francese, dovrai affrontare anche questa seconda prova. Le tracce tra le quali scegliere sono le stesse della prova in inglese, quindi potresti dover affrontare:

7. IL TEST INVALSI DI TERZA MEDIA 2018

Il test Invalsi 2018 è una prova di Italiano, Matematica e Inglese che non farà media con la valutazione finale dell'esame di terza media, ma è comunque un requisito di ammissione necessario all'esame conclusivo. Le prove si tengono durante il mese di aprile, in un determinato range di date stabilito dal Miur. Le prove Invalsi non sono scritte ma saranno fatte al pc o sul tablet.
Il test Invalsi di terza media è suddiviso in tre parti:

  • Il test Invalsi di Italiano: a sua volta suddiviso in una parte di comprensione del testo, con domande su due brani da leggere, e in una parte che presenta domande di grammatica italiana.
  • Il test Invalsi di Matematica: composto da 20 o 25 domande.
  • Il test Invalsi di inglese: la nuova prova è composta da una comprensione del testo scritto e da una comprensione dell'ascolto (rispettivamente reading e listening). La valutazione sarà conforme ai livelli del Quadro Comune Europeo di riferimento.

Gli studenti hanno a disposizione 75 minuti di tempo per rispondere alle domande di italiano e 75 minuti per rispondere a quelle di matematica. In mezzo è prevista una pausa di circa 15 minuti. Per la prova d'inglese invece il tempo è di 90 minuti, con una pausa di 10 minuti tra reading e listening.

8. LA PROVA ORALE DI TERZA MEDIA 2018

L’ultima delle prove che compongono l’esame di terza media è la prova orale, un’interrogazione finale in cui i professori valuteranno la tua capacità di argomentazione, di risoluzione dei problemi, di pensiero critico e riflessivo e il livello di padronanza delle competenze di cittadinanza. L’orale può durare tra i 15 e i 30 minuti ed è composto di due momenti:

  • La presentazione della tua tesina o mappa concettuale di terza media: questa parte può durare dai 5 ai 10 minuti
  • Le domande dei professori che compongono la commissione.

9. LA TESINA TERZA MEDIA 2018

La tesina di terza media è un elaborato scritto che approfondisce più argomenti. E’ incentrata su un tema principale scelto da te (ad esempio La musica o la Prima Guerra Mondiale) a cui colleghi argomenti legati ad altre materie scolastiche. Il tema principale funziona come il filo conduttore di un percorso al quale allacci argomenti di materie diverse.
Ricordati che non è necessario inserire collegamenti a tutte le materie scolastiche: ne bastano quattro o cinque ben fatti. La tesina, infatti, non dev’essere troppo lunga perché durante l’orale non avrai molto tempo a disposizione per esporla. Leggi la guida su come svolgere una tesina di terza media e leggi gli esempi di tesine e collegamenti già svolti.

10. LA MAPPA CONCETTUALE PER L’ESAME DI TERZA MEDIA

In alternativa alla tesina puoi scegliere di presentare all’orale una mappa concettuale di terza media, cioè uno schema dove riporti al centro l’argomento principale che hai scelto e, intorno, i titoli degli altri temi di cui parlerai.
In poche parole la mappa concettuale può essere considerata la versione semplificata di una tesina: è uno schema che aiuta la commissione a capire l’ordine della tua esposizione e che serve a te per seguire il filo del discorso e fare tutti i collegamenti.
Cechi qualche idea per la tua mappa? Allora leggi: Mappa concettuale terza media: idee e argomenti.

11. IL VOTO DELL’ESAME DI TERZA MEDIA

Una volta terminate le prove non resta che aspettare il verdetto della commissione, cioè il voto esame terza media 2018.
Il voto viene calcolato facendo la media aritmetica dei punteggi di:

  • Tutte le tue prove scritte
  • La prova orale
  • Il giudizio di idoneità con cui sei stato ammesso all’esame

In poche parole i professori assegnano ad ogni tua prova un voto da 1 a 10, poi sommano tutti i voti e li dividono per il numero delle prove prese in considerazione (scritti, orale, giudizio di idoneità).
Il risultato è un voto che va da 1 a 10. Avrai superato l’esame se il tuo voto sarà uguale o più alto del 6 e, a chi prende il massimo dei voti e svolge una prova davvero eccellente, la commissione può decidere di assegnare anche la lode.

Per concludere:
Ora che hai tutte le informazioni a disposizione per affrontare l’esame di terza media 2018, non ti resta che preparare una buona tesina e ripassare i programmi delle materie scolastiche. Per allenarti alle prove Invalsi ti consigliamo di svolgere le simulazioni online che trovi su Studenti.it.

Vai alle simulazioni del test invalsi di terza media.

Di seguito trovi una rapida guida su come affrontare l'esame di terza media (che puoi visualizzare anche cliccando qui).

ESAME TERZA MEDIA NEWS