Maturità 2019, gli esterni devono fare le prove Invalsi?

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2019, i candidati esterni devono partecipare alle prove Invalsi che inizieranno il 4 marzo e si faranno fino al 30?

MATURITÀ 2019

Maturità 2019, candidati esterni e prove Invalsi
Maturità 2019, candidati esterni e prove Invalsi — Fonte: istock

Dal 4 al 30 marzo si svolgeranno le prove Invalsi per la quinta superiore, le prove nazionali di italiano, matematica e inglese che valutano conoscenze e competenze degli studenti. Secondo la riforma dell'esame di Stato le prove Invalsi sarebbero dovute essere requisito fondamentale per l'ammissione alla maturità 2019 a partire da quest'anno ma il Miur ha deciso che le Invalsi saranno un requisito d'ammissione solo a partire dal prossimo anno.

ESAME MATURITÀ 2019

Come si legge nel i candidati esterni non partecipano ai test della quinta superiore (eventualmente solo su base volontaria). Per i candidati interni, invece, le prove Invalsi non costituiranno un requisito d'ammissione alla maturità e l'esito delle prove verrà indicato nel curriculum dello studente.

Vi ricordiamo le date delle prove Invalsi 2019 per gli studenti della quinta superiore:

  • Dal 4 al 30 marzo;
  • Classi campione: dal 12 al 15 marzo.

I test Invalsi si svolgeranno al pc e saranno le scuole a decidere se farle in tre giornate distinte (soluzione consigliata dall'Istituto Invalsi), due giornate o una sola giornata.

TEST INVALSI 2019, ESEMPI

Leggi le caratteristiche delle prove Invalsi 2019 e allenati con le simulazioni: