Maturità 2019: le indicazioni definitive per l'orale

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2019, ecco le linee guida definitive per lo svolgimento dell'orale direttamente dall'Ordinanza del Miur

MATURITÀ 2019

Maturità 2019: dal Miur le indicazioni definitive sull'orale
Maturità 2019: dal Miur le indicazioni definitive sull'orale — Fonte: istock

Grazie alle simulazioni della maturità 2019 programmate dal Miur i maturandi di quest'anno si sono fatti un'idea più precisa dei cambiamenti delle prove scritte. Ora, il vero ostacolo, rimane il colloquio finale che a partire da quest'anno si svolgerà secondo modalità inedite. Ma con la pubblicazione dell'Ordinanza Ministeriale sul nuovo esame di Stato il Miur ha chiarito definitivamente le modalità di svolgimento dell'orale di maturità che, vi ricordiamo, da quest'anno non prevede la discussione della tesina. 

ORALE MATURITÀ 2019

Come si legge nell'Ordinanza il colloquio di maturità inizierà con uno spunto proposto dalla commissione: "la commissione propone al candidato, secondo le modalità specificate di seguito, di analizzare testi, documenti, esperienze, progetti e problemi per verificare l'acquisizione dei contenuti e dei metodi propri delle singole  discipline, nonché la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite e metterle in relazione per argomentare in maniera critica e personale, utilizzando anche la lingua straniera."

L'argomento proposto dalla commissione d'esame deve essere sorteggiato dal candidato - all'inizio del colloquio - che potrà scegliere una fra tre buste. Di che buste parliamo? La commissione, prima del colloquio, deve predisporre - a partire dal documento del 15 maggio - gli argomenti dell'esame all'interno di un numero di buste pari al numero dei candidati aumentato almeno di due unità. Il giorno del colloquio sarà il presidente di commissione a prendere tre buste per ciascun candidato che poi dovrà sceglierne una. I materiali delle buste scelte dai candidati non possono essere riproposti in successivi colloqui. 

ESAME DI STATO 2019: ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Durante l'orale di maturità il candidato deve esporre tramite una breve relazione o un elaborato multimediale le esperienze svolte nell'ambito dell'alternanza scuola lavoro concentrandosi anche sulla significatività dell'esperienza in termini di studio e lavoro post diploma. Parte del colloquio sarò dedicata anche alle attività e ai percorsi svolti all'interno dell'ambito di Cittadinanza e Costituzione